16 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Verona

Festa annuale dello sport dei veterani sportivi veronesi

09-03-2012 09:39 - Verona
L´Assessore allo Sport Federico Sboarina riceve, alla presenza del Vice Sindaco Vito Giacinto
Assegnato a Sergio Pellissier dell´ A.C. Chievoverona il riconoscimento di "Atleta dell´anno 2011". Al giovane ciclista Riccardo Minali il premio speciale "Atleta emergente"

Anche quest´anno la prestigiosa "Sala degli Arazzi" di Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona, ha ospitato la cerimonia di consegna dei riconoscimenti sportivi del Gruppo Sportivi Veterani Veronesi. All´atleta dei "mussi volanti" sono andati il premio "Atleta dell´anno 2011", messo a disposizione dalla Presidenza Nazionale dell´U.N.V.S., e il "San Zen che ride" simbolo, della città di Verona, premio istituito dalla sezione veronese dei Veterani. A ritirali non è stato Pellissier in persona, come tutti si aspettavano, ma un dirigente della società Chievoverona, Fabio Moro. Il giocatore gialloblù era già partito per il ritiro con tutta la squadra in preparazione della delicata sfida con il Cesena. Per Fabio Moro, ex difensore della squadra clivense ed ex compagno di squadra, "Sergio è onorato del prestigioso riconoscimento attribuitogli dai Veterani Veronesi ed è veramente rammaricato di non poterlo ritirare personalmente". Lo stesso Moro ha messo in evidenza le doti sportive e umane di Pellissier: "è una persona eccezionale, dentro e fuori del campo, e merita di essere il simbolo del Chievo".
Come "Atleta emergente" è stato premiato Riccardo Minali, classe 1995. Il giovane ciclista, figlio dell´ex professionista Nicola Minali, ha conquistato nella categoria allievi tre maglie tricolori nelle specialità su pista, ben cinque titoli regionali ed è arrivato secondo al campionato italiano su strada. Ha corso per la squadra Veloce Club Isolano - Stella 81 - Sartori di Isola della Scala. "Sono davvero contento - ha sottolineata Minali, appena passato alla società Assali Stefen GS Cadidavid, dove gareggerà nella categoria juniores - . Gli allenamenti svolti durante l´anno hanno dato i propri frutti. Dedico questo riconoscimento alla società che mi ha cresciuto fin da quando ero piccolo (V.C. Isolano) e a tutti coloro che mio hanno sostenuto. Spero di continuare così". E ha ricordato "Per raggiungere certi traguardi occorre fare delle scelte: rinunciare spesse volte alle feste ed uscire con gli amici, però le emozioni che regalano le vittorie in bici, valgono il sacrificio".
La consegna dei premi è stata fatta dal Vice Sindaco di Verona Vito Giacino, dall´Assessore allo Sport Federico Sboarina, dal Presidente del Coni veronese Stefano Braggio e dai componenti del Consiglio Direttivo della sezione UNVS di Verona.

35° Premio "Adolfo Consolini"

Il premio è stato istituito dal Gruppo Sportivi Veterani Veronesi, sezione UNVS di Verona, nell´anno 1970 in memoria del discobolo veronese Adolfo Consolini per mettere in risalto i risultati di un/a giovane allievo/a/juniores che abbia raggiunto un minimo punteggio previsto dal regolamento interno per l´atletica leggera. L´albo d´oro annovera come prima vincitrice Sara Simeoni e quindi altri atleti di livello nazionale e internazionale come Gianni Modena, Luciano Zerbini e Andrea Benvenuti.
A ricevere il 35° premio "Adolfo Consolini" è stata Johanelis Abreu Herrera, atleta di origine dominicana, classe 1995, in forza da poco tempo alla Fondazione M. Bentegodi proveniente dalle file dell´U.S. Atletica Pindemonte. La giovane velocista bentegodina si è laureata campionessa italiana della categoria allieve nei 200 metri a Bassano del Grappa il 17 e 18 settembre 2011. Quasi non ci credeva di trovarsi in mano il discolo bronzato simbolo del premio: " Non me l´aspettavo proprio - ha detto sorridendo - . E´ una bellissima emozione e una grande soddisfazione ricevere lo stesso premio che ha ricevuto per la prima volta una campionessa come Sara Simeoni, icona dell´atletica veronese e nazionale. Ringrazio il mio allenatore Ernesto Paiola; mi sempre dato tanti consigli, una carica incredibile e mi ha insegnato che bisogna scendere in pista principalmente per divertirsi. Per me è un onore entrare nell´albo d´oro insieme alla campionessa olimpica e mondiale. Mi alleno cinque volte la settimana e devo riuscire a conciliare lo studio con l´atletica; anzi, la priorità va alla scuola".

Premiazioni speciali

Anche i soci del Gruppo sono stati oggetto di premiazioni speciali. Cesare Buttura ha ricevuto la medaglia d´oro personalizzata GSVV con targa per i suoi 25 anni con l´Associazione (Nozze d´argento). In precedenza il premio consisteva nel distintivo d´oro; il Consiglio Direttivo attuale ha ritenuto opportuno trasformare il premio in una medaglia d´oro accompagnato da una targa/pergamena. Riconoscimenti speciali ai soci Armando Argento e Arnaldo Rizzi per i loro 30 anni e Vasco Tubini per i suoi 40 anni con l´Associazione.
Il Direttivo del Gruppo ha inoltre voluto consegnare un piatto d´argento all´Assessore allo Sport Federico Sboarina per la "collaborazione e l´amicizia" dimostrata nei confronti dell´Associazione durante tutto il suo mandato amministrativo.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account