19 Agosto 2019
[]
news

Un salernitano il giovane emergente premiato dalla sezione di Bassano del Grappa

04-02-2014 11:21 - Bassano del Grappa
Premiazione di Giancarlo Melillo giovane emergente dello sport
Gianni Celi


Si è rinnovato al ristorante "Belvedere" l´annuale incontro con i soci della sezione di Bassano del Grappa dei Veterani dello sport, sia per trarre le conclusioni di un anno di intensa attività, sia, come è ormai consuetudine, per premiare il giovane sportivo emergente e quello che tanto ha dato allo sport nel corso della sua vita. Due riconoscimenti importanti che il direttivo dell´Associazione assegna dopo l´attento esame di tutta una serie di indicazioni che provengono, per i giovani, principalmente dal mondo della scuola e, per i più maturi, da quello dell´associazionismo sportivo.
L´edizione del 2013 ha visto premiati due personaggi di tutto rispetto. Fra i giovani l´encomio , unito ad una borsa di studio consegnata, come sempre, da Giampietro Calmonte per ricordare il papà Bruno al cui nome la sezione è stata dedicata, è stato dato allo studente Giancarlo Melillo. Il giovane , al suo ultimo anno del Liceo scientifico "Da Ponte", di Bassano del Grappa, gioca, come portiere di riserva, nella prima squadra del Sind Hockey Bassano. La scelta del direttivo della sezione bassanese dei Veterani dello sport è caduta sul suo nome perché lo studente è approdato in città dalla sua Salerno, chiamato, quando serve, a sostituire il portiere titolare della formazione giallorosa, Cunegatti. Vive, quindi, solo e, dopo le lezioni scolastiche, deve pensare a fare i compiti, a sbrigare le faccende domestiche, a prepararsi da mangiare e ad allenarsi. Nonostante tutti questi impegni, il suo rendimento scolastico è davvero ottimo.
Il suo esordio in campionato è avvenuto sabato 26 ottobre scorso nell´incontro con il Sarzana conclusosi con un importante pareggio. Melillo è entrato al sedicesimo minuto per l´espulsione, per due minuti, di Cunegatti. Ha parato un rigore e tutta una serie di tiri insidiosi prima di rilasciare il posto al titolare.
Lo sportivo eccellente, invece, risponde al nome di Aldo Primon. Corposo il suo curriculum che riguarda una serie davvero ampia di sport. Comincia con il calcio militando, in qualità di portiere, nel Bassano Virtus. Passa successivamente all´Asiagoaltopiano calcio, sempre come portiere, nelle cui fila gioca per una decina d´anni. Si interessa quindi di tennis, di tiro a segno diventando direttore di tiro nel poligono di Viale Asiago. Si diletta con lo sci di fondo, consegue il brevetto per pilotare barche da diporto e, da buon alpino, una volta alla settimana, con la moglie, fa lunghe passeggiate in montagna. Ma è il karaté a plagiarlo. Comincia a frequentare questa disciplina nel 1977 e nel 1982 è già cintura nera. E´ cofondatore e presidente del Centro studi karate, entra poi , come istruttore nel Karate club di Romano d´Ezzelino passando quindi alla Scuola di arti marziali Shimpo del maestro Maurizio Mantesso che lo promuove presidente onorario. Scrive tutta una serie di dispense per l´approfondimento del karate. Di una cosa si vanta e cioè di non aver mai chiesto un centesimo per il suo impegno nello sport.
Prima delle premiazioni però, il presidente della sezione di Bassano del Grappa dei Veterani dello sport, Rino Piccoli, ha sunteggiato le iniziative svolte nel corso del 2013 cedendo quindi la parola al sindaco Stefano Cimatti, socio dei Veterani, al coordinatore regionale veneto dell´associazione, Italo Rinaldi ed al coordinatore precedente, Bruno Dal Ben.
Targhe di riconoscenza sono state consegnate poi alla signora Bonotto ed alla signora Campagnolo, nonché al "veterano" per eccellenza, dott. Vittorio Campi, in occasione del suo novantesimo compleanno.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata